Lettera a Beppe Grillo e Davide Casaleggio

In questi giorni ho maturato l’idea che la selezione per la candidatura in Parlamento non dovrebbe limitarsi all’anzianità di un iscritto o ad una certificazione pregressa, ma dovrebbe avere “paletti” che selezionino i candidati per le loro alte competenze che derivino non solo da una preparazione accademica ma anche da un approfondimento della stessa acquisito nel lavoro di anni in uno specifico settore.

Il Movimento 5 Stelle se vuole avere la fiducia dei cittadini deve selezionare queste figure e, tramite il voto online, metterle in campo affinché gli elettori si sentano rappresentati e rassicurati che chiunque verrà eletto non solo saprà affrontare le problematiche del Paese ma avrà cognizione delle risoluzioni delle stesse grazie ad un background risultante da una propria competenza di altissimo livello.

Tra i nostri iscritti e tra i nostri Parlamentari ci sono molte di queste figure e confido di poterle votare tra qualche mese per garantire ai cittadini un’accelerazione verso “l’alto” con i nostri futuri portavoce in Parlamento.

Se dovessi venire a conoscenza della candidatura in Valle Peligna di una persona di alto profilo sarò ben lieto di fare un passo indietro e rinunciare alla candidatura in Parlamento così come già rinunciai nel 2014 alla candidatura alle Europee.

 

De Paolis Gianluca Francesco
(già candidato sindaco M5S Sulmona 2013)

De Paolis rinuncia alla cadidatura in Parlamento